Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

 

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/9/98/Parlamento_Italiano_Giuramento_di_Giovanni_Leone.jpg

 

Questo post è dedicato al linguaggio, parlato e scritto.Le parole sono importanti, con esse non ci limitiamo a comunicare, ma creiamo la realtà. Per questo, credo sia di fondamentale importanza prestare tutti e tutte attenzione alle parole che usiamo. Si dice sempre che le parole sono pietre, che possono ferire più della spada e così via. poi però non ci si fa alcuno scrupolo e si insulta, si urla, si cambia il significato a tante parole (guerre umanitarie, bombe intelligenti e così via). Io credo che Rivoluzione Civile dovrebbe assumersi il compito di presentarsi con un linguaggio altro e alto: un linguaggio disarmato, dove non ci sia più posto per termini negativi, per battaglie, lotte e simili. Un linguaggio uguale a quello prospettato da Roberto Benigni quando ha presentato la nostra Costituzione.

 

 

 

Un linguaggio positivo e propositivo, che sproni le persone, che parli di costruire, lavorare per, interagire e non aumenti inutilmente rabbia, rancore e sentimenti negativi già tanto diffusi. Conosciamo tutti la situazione del nostro Paese e urlare, insultare, offendere non ci aiuterà a fare una Rivoluzione Civile, ma non farà che esacerbare gli animi ancora di più. Molti concetti non hanno termini positivi che li esprimano ed è difficile, dopo una vita in cui ci si esprime con: "Facciamo una lotta per... la nostra battaglia contro...", trovare termini altri (lavoriamo per... intendiamo costruire... proponiamo...), ma è anche una sfida che dobbiamo raccogliere e portare avanti se vogliamo che un linguaggio civile. 

 

Tag(s) : #Politica

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: